La mia Africa nei suoi colori
nella sua semplicità
nella sua naturale bellezza

La mia Africa nei suoi colori
nella sua semplicità
nella sua naturale bellezza

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI A 50€

Kitenge Wax & Kanga

I tessuti della costa Swahili 100% cotone Tanzania

I Kitenge Wax

Creatività

Il KITENGE è un tessuto africano, tipico della tradizione swahili e diffuso in Tanzania, Kenia, Somalia ma anche in altri paesi africani, chiamandosi con nomi diversi.
La parola conosciuta da tutti che identifica questo tessuto è WAX.
Il WAX è considerato la stoffa africana per antonomasia. In realtà non si tratta affatto di un tessuto originario dell’Africa.
La sua storia parte dalla conquista coloniale dell’Indonesia da parte degli olandesi e dall’idea, a metà dell’Ottocento, di una ditta olandese di realizzare su scala industriale stampe batik, prendendo spunto dalle stoffe artigianali indonesiane: più precisamente da quelle dell’isola di Giava. I tessuti prodotti in Europa ed esportati in Indonesia non vennero però apprezzati perché considerati poco raffinati. I carichi di merce tornarono così in patria per essere successivamente smerciati sul mercato africano, dove ebbero successo. La ditta olandese iniziò così a produrre stoffe appositamente per il continente africano, cercando di interpretare i gusti delle popolazioni. I colori si fecero più accesi e le fantasie si moltiplicarono. Nel tempo, con il raggiungimento dell’indipendenza politica in alcuni stati, furono creati centri di produzione locale, sotto l’egida dei gruppi europei e da lì si stabili il legame indissolubile fra WAX e continente africano.

Se volete saperne di più sulla storia affascinante del mondo dei WAX, Vi consiglio il libro WAX & CO di Anne Grofilley

Il Kitenge è un rettangolo di 100% cotone stampato a cera (wax). Rispetto al Kanga, il tessuto è più spesso e le fantasie diverse. E’ comunemente usato per confezionare gonne, abiti, camicie, ma anche per ricoprire divani e per realizzare tende e tovaglie.

I Kanga

Versatilità

Un KANGA ha una lunga storia da raccontare,
non per niente lo trovate al British Museum.

Noi importiamo sia i KANGA STANDARD che i KANGA MOMBASA.

La loro stampa ebbe inizio dalla seconda metà del 19° secolo in Inghilterra, Olanda e Svizzera. Hanno talmente una storia affascinante, che Vi consiglio il libro KANGA COLLECTION di Chieko Orimoto.

Ovunque voi andiate in Africa Orientale vedrete i Kanga.
Il Kanga è un indumento di cotone molto colorato; normalmente, viene venduto composto di due pezzi combacianti di stoffa a motivo uguale.

Il Kanga è molto più di una metratura di stoffa,
marca il ritmo della vita swahili.

Ogni KANGA STANDARD porta con sé un proverbio, un pezzo di saggezza, alcuni di essi servono come benedizione per ricevere fortuna o amicizia,
altri come monito per chi legge.
Il Kanga Standard, con i suoi proverbi,
mi piace definirlo “il TESSUTO che parla”.

Invece i KANGA MOMBASA spesso non hanno la frase in swahili.

I KANGA vengono passati da madre in figlia fino
a che diventano cenci per pulire la casa.
I Kanga sono molto versatili, utili ed unicamente Africani, portati in molti modi, sono perfetti per una giornata al mare, in piscina, per un picnic, ma anche per molti altri usi in casa ed in giardino, in gita ed in vacanza.

Godetevi la loro versatilità!

Come prendersene cura

Consigliamo il lavaggio a freddo per i KANGA, massimo 30° per i KITENGE WAX

Una curiosità, un’informazione, una domanda?

Scrivici, ti risponderemo il prima possibile!